LITH

IL NOME LILITH

Lilith o Luna Nera, rappresenta la nostra paura dell’abbandono.

Nella tradizione ebraica Lilith era la prima moglie di Adamo, da lui ripudiata perché si rifiutò di obbedirgli.

Nel mito di Lilith, si rappresenta il concetto di ribellione.

Lilith viene creata direttamente dal fango come Adamo, simultaneamente e indipendentemente da lui, quindi Lilith è l’opposto complementare di Adamo. Eva invece viene creata dalla costola di Adamo e ne consegue un rapporto di stretta dipendenza. Eva rappresenta una emanazione di Adamo, nata attraverso lui e per lui, dovrebbe essere la compagna e serva devota.

Lilith, diversamente da Eva, non accetta la superiorità che Adamo vuole imporle ed esige parità di diritti.

Lilith combatte la pretesa superiorità maschile e non il maschile.

Alla fine dell’Ottocento, in parallelo alla crescente emancipazione femminile nel mondo occidentale, la figura diLilith diventa il simbolo del femminile che non si assoggetta al maschile e, rivalutata nelle religioni neopagane, viene posta a fianco di simboli come quello della Grande Madre.